6° Motoraduno d’epoca di Ghisalba

6° Motoraduno d’epoca di Ghisalba

Grande successo per il motoraduno d’epoca che si è svolto domenica 20 luglio in ricordo di Giancarlo Gambarini e Giuseppe Paravisi, fondatore della sezione fanti di Ghisalba e presidente per ben 37 anni. Numerose le moto d’epoca che hanno partecipato: più di 130 gli iscritti, un record, e una settantina di accompagnatori. Novità di quest’anno è la partenza del corteo all’ombra del campanile dell’imponente chiesa Parrocchiale di Ghisalba, corteo che ha visto sfilare le moto d’epoca lungo il tragitto che porta al paese di Torre Pallavicina. La prima tappa è stata fatta al monumento dei fanti in via C. Cossali per la deposizione di una targa commemorativa in ricordo dell’ex presidente Paravisi. La sfilata delle moto d’epoca è poi ripartita verso il suggestivo castello di Torre Pallavicina dove all’interno dell’incantevole edificio cinquecentesco, denominato palazzo Barbò dal nome dei proprietari delle terre su cui è stato costruito, si è svolto un accogliente aperitivo di benvenuto. La carovana dei partecipanti ha fatto poi ritorno a Ghisalba dove sono avvenute le premiazioni: il premio per la moto più caratteristica è andato a Stefano Torazzo e alla sua Moto Guzzi Sport 14 sidecar del1930. Il premio per la moto più datata è andato a Lucio Leone che guidava una Triumph cc500 del 1927. Un premio è stato assegnato anche al conducente più giovane Matteo Guerini,16 anni di Bagnatica, che guidava una Honda Minarelli. Mentre la donna premiata è stata Livia Paleari di Cenate Sopra con un Ciao del 1970. La manifestazione si è conclusa con il pranzo presso il ristorante Villanova.