Palio di Malpaga 2017

Sabato 12 e domenica 13 agosto si terrà l’edizione 2017 del palio di Malpaga (Cavernago).
In programma ci sono due giorni ricchi di iniziative con spettacoli, rievocazioni e molto altro ancora.

CALENDARIO:
Sabato 12 agosto
Entrata del castello
– alle 15 apertura del castello e visite guidate ai saloni colleoneschi;
– alle 18 inizio della festa colleonesca “Consigna de le ciave ad lo maester de campo”;
– alle 18.30 avvio dell’antico mercato e delle botteghe artigiane
– “Gli stemmi ritrovati”, segni araldici nelle sale del maniero;
– alle 19 “L’evoluzione dell’antico Tympanum: dalla pelle di capra battente e capretto risonante al tiraggio a corde di canapa”, giullari e menestrelli, burloni e buffoni per le vie del borgo;
– alle 20 “Fiat lux: de luce, de motu corporali, de lineis, anguli et figuris”.

In chiesa
– alle 20 “Armonie in itinere”, con musicisti e danzatori. Concerto di musica antica, del ‘400.

Nel foddèt
– alle 20.30 “I piccoli rapaci e la ‘Dama delle civette’. ‘Il banchetto colleonesco’”.

Piazza della chiesa
– alle 21 Giocolieri e sputafuoco, saltimbanchi e predicatori animeranno la notte;
– alle 22 scherni, ballate, incanto di fuoco a rischiarare la notte del borgo, “Tra lo cielo e la terra: lucevan gli occhi suoi più che la stella”.

Nelle vie del borgo
– alle 23 chiusura delle sale del castello con danze, musica e giochi goliardici.

Domenica 13 agosto
Entrata del castello
– alle 10 apertura delle sale del castello;
– “Gli stemmi ritrovati”, segni araldici nelle sale del maniero.

Nel foddèt
– alle 15.30 Vita da campo delle compagnie storiche con l’addestramento degli uomini d’armi. Angoli di vita quotidiana quattrocentesca. Antiche percussioni: nakkara e tamburi, tamburelli e campanelli;
– alle 16.30 partenza della sfilata dal castello.

Alla piazza della chiesa
“Gloriosus coleus dex terre partis, indomitus coleus sinistrae partis et lo judes supremus. Consigna de lo drappo ad lo vencidor”.

Nel foddèt
– alle 18.30 “I grandi e i piccoli rapaci con la ‘Dama delle civette’ e gli allegri infanti;
– alle 19 antico mercato dalle lontane terre. Banchetto d’epoca, giocose danze e strambotti”;
– alle 20 “Fiat lux: e luce, de motu corporali, de lineis, angulis et figuris”.

Nel foddèt
– alle 21.30 giochi di fuoco e bizzarrie di giullari e menestrelli.

Piazza della chiesa
– alle 22.30 “Tra lo cielo e la terra: lucevan gli occhi suoi più che la stella”;
– alle 23 chiusura del borgo e fine dei festeggiamenti colleoneschi.

Per visualizzare la locandina