Convegno al castello di Malpaga

Convegno al castello di Malpaga

Sabato 21 giugno al castello di Malpaga si è svolto il convegno “Le terre bergamasche verso Expo 2015 – Management dei territori e gestione della sostenibilità”, organizzato in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia, in particolare con l’Alta Scuola per l’Ambiente (ASA). Il convegno ha avuto lo scopo di favorire una gestione sostenibile del territorio, da leggere come risorsa complessa e portatrice di educazione, storia e tradizioni agroalimentari, economia, ecosistemi delicati e biodiversità. In quest’ottica l’importanza del Parco è quella di intrecciare relazioni e confronti con i diversi attori che agiscono sul territorio bergamasco, in primis le amministrazioni locali, le Università e le aziende agricole per avere nuovi approcci multidisciplinari che garantiscano nuove strategie amministrative in vista di Expo 2015. Inoltre riuscire a ridurre il consumo del suolo, valorizzare le filiere agricole locali e promuovere scelte amministrative e buone pratiche agricole che tengano conto del riconoscimento del suolo, dell’ambiente e del paesaggio come beni comuni.

Nell’ambito del convegno i diversi relatori hanno affrontato i temi dell’educazione sostenibile, il rapporto tra consumo di suolo e salute umana, agricoltura e conservazione della biodiversità all’interno della Rete Ecologica Europea e quello del turismo consapevole. Particolare importanza ha avuto la presentazione dell’evoluzione del marchio dei prodotti agroalimentari del Parco Serio, con anche uno spazio dedicato ai produttori locali. La scelta di tenere il convegno nel Castello di Malpaga, luogo simbolico al centro di un progetto di riqualificazione sostenibile, ha voluto sottolineare il legame tra le valenze storico culturali bergamasche e gli ambienti naturali dell’area protetta. Durante la giornata si sono svolte visite guidate al Castello e alla Riserva Naturale delle Praterie Magre di Malpaga-Basella, area di grande interesse floristico.