Romano di Lombardia, Vediamoci …sul Serio

Il Comune di Romano di Lombardia e il Parco del Serio organizzano Vediamoci… sul Serio – Stelle, Musica e Teatro all’Orto Botanico.
Certi che il teatro possa essere un valido strumento per ripristinare un ideale contatto sociale per troppo tempo sacrificato, propongono tre serate estive all’orto botanico, un ambiente che permette un adeguato distanziamento, all’aria aperta ed immerso nelle bellezze naturali del nostro Parco. La natura ci aiuterà a colorare di speranza la nostra estate.

Programma della serata di venerdì 10 luglio:

Zanna Bianca, della natura selvaggia

di Francesco Niccolini
liberamente ispirato ai romanzi e alla vita avventurosa di Jack London
regia Francesco Niccolini e Luigi D’Elia con Luigi D’Elia
scene costruite da Luigi D’Elia
luci Paolo Mongelli
distribuzione Francesca Vetrano
una produzione INTI con il sostegno della Residenza artistica di Novoli
in collaborazione con deSidera Teatro

Nel grande Nord, al centro di un silenzio bianco e sconfinato, una lupa con chiazze di pelo color rosso cannella sul capo e una lunga striscia bianca sul petto, ha trovato la tana migliore dove far nascere i suoi cuccioli. Tra questi un batuffolo di pelo che presto diventerà il lupo più famoso di tutti i tempi: Zanna Bianca.
Questo è uno spettacolo che ha gli occhi di un lupo, da quando cucciolo per la prima volta scopre il mondo fuori dalla tana a quando fa esperienza della vita, della morte, della notte, dell’uomo, fino all’incontro più strano e misterioso: un ululato sconosciuto, nella notte. E da lì non si torna più indietro.
I lupi sono uniti da un sottile legame con la foresta che attraversano: le loro pellicce raccolgono e trasportano i semi caduti dagli alberi, disperdendoli efficacemente lungo la pista, a chilometri di distanza. Il più celebre di tutti i lupi, non c’è dubbio è White Fang, in Italia meglio conosciuto come Zanna Bianca.
Ma forse non tutti ricordano che Zanna Bianca è un incrocio: un po’ lupo e un po’ cane. Più lupo che cane. E gli incroci, quelli che con disprezzo chiamiamo “bastardi”, sono gli animali migliori, perché spesso prendono i pregi di una razza e dell’altra.

Per il programma completo clicca qui.